cotechini, zampone, coteccone e cappello del prete sono gli stufati del salumificio san martino di correggio

Zampone, cappello del prete, cotecone e cotechino del Salumificio San Martino

Finalmente sono arrivate le feste natalizie durante le quali è concesso uno strappo alla regola sulle calorie da assumere! E allora date il vostro benvenuto alla tradizione che vuole in tavola uno zampone, almeno in periodo natalizio o a fine anno. Ma solo se artigianale, genuino e cotto a dovere. Lo zampone deve essere facilmente affettabile, compatto, con granulometria uniforme e di colore roseo, tendente al rosso. Verrete ripagati  da un sapore denso, forte, aromatico che solo questa miscela di carni suine può dare. Le ricette più tradizionali lo abbinano a lenticchie, fagioli in umido, purè di patate o agli spinaci al burro e formaggio. I vini consigliati sono i rossi frizzanti, ottimo un Lambrusco locale! Lo zampone è molto gustoso nel periodo invernale e quando fuori fa freddo il suo sapore pieno dà un senso di calore avvolgente!